• Realizzazione in corso di "KVA Ford GT40" - prima registrazione: 21-08-1975 / 350 CV

L'origine di un mito.

Agli inizi del 1960, Henry Ford II, grande-figlio di Henry Ford, che è appena stato nominato CEO della Ford Motor Company, vuole che il marchio partecipa alla gara prestigiosa 24 Ore Le Mans.


Nella primavera del 1963 Ford apprende tramite un intermediario europea che Enzo Ferrari, che si trova in difficoltà finanziarie, potrebbe essere interessato a vendere la sua azienda. Ai fini di un'acquisizione, Ford poi spende diversi milioni di dollari in un audit finanziario completo della società italiana e le spese legali, ma la Ferrari si ritira dai negoziati all'ultimo momento. Enzo Ferrari, che ha voluto mantenere solo la direzione del reparto corse, ha rifiutato una clausola che gli avrebbe impedito di correre nella 500 Miglia di Indianapolis e, rabbia, bruscamente annullato la prevista vendita.

Infastidito, Henry Ford II ha deciso di creare una vettura in grado di competere con il marchio del Cavallino Rampante. Ha contattato tre costruttore britannico Lotus, Lola, e Cooper. Infine, il designer inglese Eric Broadley, proprietario di Lola Cars, che sarà trattenuta per progettare il GT403.

Il primo GT40 è concluso il 1 ° aprile 1964 e due copie sono pronte in tempo per le prove preliminari di Le Mans il 16 e 17 aprile 1964. Una macchina è distrutta e un altro danneggiato durante i primi test in condizioni di gara. In questione, significativi difetti di progettazione aerodinamica: la parte anteriore ha la tendenza a sollevare ad alta velocità, e dietro la mancanza di sostegno e quindi la presa. Con molti cambiamenti e si preparano gli anni successivi, a causa del team di Carroll Shelby, il team Ford è riuscito a vincere la sfida, battendo la Ferrari nella sua proprietà, tra cui il circuito di Le Mans.

Source: Wikipédia
Source: Gatsbyonline - 1964/1969 Ford GT40

 

Foglio di carta 55 cm - Cornice interiore de (67cm X 38 cm)

Webmaster © Robin Mompach 2008