•2008 (Guazzo) - C27 Aérosport - 1934 - Gabriel Voisin "Sono passato a vedervi in Vicini" Motore 6 cilindri senza valvole.  Velocità massimali 150 km/h

 

Collezione privata (66,8 cm X 36 cm - 26.29 X 14.17)

  • Chi era Gabriele Vicino?

    • La società è creata in 1906 dal fratelli Charles e Gabriele Vicino (source Wikipédia).

    Gabriele, a sinistra della foto sopra, aveva collaborato già con altri pionieri come Louis Blériot in seno al società Blériot-vicino.In 1906, Gabriele Vicino ricompra la fabbrica Louis Blériot situato a Billancourt ed invalso, con suo fratello Charles, i società Apparecchi di aviazione Il Fratelli Vicino. Si tratta della prima fabbrica di aerei commerciali dell'Europa.

     

    • La società dell'Automobili Vicino, sorgente Wikipédia.

    In 1918, deviò dall'aviazione e si lanciò nella costruzione di automobili. Nel giugno 1919, Gabriele Vicino presentò il suo primo modello: il M-1

     

    • Ciò che Gabriele Vicino ha portato all'automobile:

    Fin da 1920, adottò prima una frenata sulle quattro ruote con una predominanza al. La ripartizione era la successiva: da 4/5 alla parte anteriore e 1/5 dietro. Questa disposizione gli diede un anticipo considerevole sulla tenuta di strada alla frenata.

     

    La casa Vicina ha costruito solamente interamente delle carrozzerie in alluminio.

     

    Ispirandosi alle sue carlinghe di aerei, immaginò un insieme senza telaio, unicamente formato di pareti assemblee che portavano il meccanismo e le sospensioni. Inaugurò questo principio a Tours, creando i primi di tutti i "gusci" adesso adottati nel mondo intero.

     

    Conservò durante sette anni il record del mondo delle ventiquattro ore a cento-quattro-venti-due chilometri sei cento sessanta di media, e si record fu picchiato solamente sulla pista, unico al mondo per le sue dimensioni e le sue facilità, di Salt Lake City.

    Realizzò una prodezza difficile dunque perché trent' anni più tardi, nel 1961, durante le celebri 24 ore del Mans, il vincitore della prova che suonava il suo successo la tromba non potè prendere a questo record dell'epoca che Un chilometro all'ora e ciò su un circuito rifinisce, con le linee diritte favorevoli.

    La Chevrolet "Corvetta", di una cilindrata di 5 litri, na raggiunge anche non la media.

    In 1928, era in possesso di trentasette record del mondo di velocità automobili. Questi record del mondo andavano di un'ora a sedici giorni.

     

    Mise a punto un dodici cilindri negli anni 1920 ed uno giorno di 1934, egli promossi quattro inglesi condotti per il padrone del casalingo Rolls-Royce. Fecero parecchie prove, discussero tecnica ed un anno più tardi, il casalingo Rolls-Royce estraeva un dodici cilindri "Phantom."

    Questo modello possedeva dei freni comandati dall'aria compressa. Questo dispositivo fu utilizzato sugli automezzi pesanti in seguito.

     

     

    • André Lefèbvre, figlio spirituale diGabriel Voisin

    (source Gabriel Voisin, I miei Mille ed Un Automobili - Editions La Table Ronde).

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     





     

     

    André Lefèbvre, ingegnere del società Vicino durante diciassette anni, era legato specialmente al laboratorio, questo essere-a-dire alle ricerche. Il società Vicino incontrò delle difficoltà finanziarie in1931.

    Renault aveva fatto delle offerte molto vantaggiose ad André Lefèbvre che chiese la sua libertà vicino a Gabriele Vicina. Questo, troppo felici di essere egli piacevole accettò questa domanda. Due giorni dopo lui erano a Billancourt, dove fu sterilizzato immediatamente dai tenuto del servizio tecnico.

    Un poco più tardi, Gabriele Vicino incontrò André Citroën ed il messo informato dei suoi affari. Questo uomo stupefacente, era pronto per un'intesa tra le due case. Apprese all'uomo di Candeggina che Lefèvre era da Renault. Otto giorni più tardi, Lefèvre abbandonava Billancourt e diventava ingegnere da Citroën. Fu installato in un recesso delle fabbriche di Candeggina, e, assecondato da un pugno di uomini, uscì in tre mesi la prima di tutta la Citroën a trazione anteriore.

    Questa costruzione non era stata combattuta perché Lefèbvre era entrato nella casa in giugno e che la sua automobile aveva preso forma durante le vacanze. Quando i "oppositori" ritornarono a Parigi, fine agosto, era per soffocare questo tentativo troppo tardi. Il prototipo circolava, e le sue virtù non erano più a dimostrare.

    André Lefèbvre, ingegnere del società Vicino durante diciassette anni, era legato specialmente al laboratorio, questo essere-a-dire alle ricerche. Gabriele Vicino aveva studiato, costruisce, provato un otto poi cilindri Knight senza valvole a trazione anteriore. Aveva preso parte agli studi ed alle prove del prototipo.

     

     

    Da Citroën, André Lefèbvre lavorò col disegnatore Flaminio Bertoni e l'ingegnere Paul Magès, diresse la creazione di:

    - Citroën Traction Avant

    - Citroën 2CV

    - Citroën Prototype C

    - Citroën Type H

    - Citroën DS

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Pierre Jules Boulanger era il Presidente di Citroën di 1937 a1950.

    L'idea del 2cv è egli, il DS chiamato VGD questo è egli, il H ed il Tub questo è egli. Non faceva l'ingegnere ma è egli che dava le idee dei futuri veicoli. Formato alla scuola Michelin, la sua gestione rigorosa e la squadra che ha formato all'ufficio di studi do un'idea del suo grande valore e della sua perspicacia.

    Fonte : citbug.free.fr/

  • Peter Mullin: una collezione molto particolare.


    • La C27 Aérosport fa parte della celebre collezione di Peter Mullin

     

     

     

     

     

     

     

     

     













     

    Il collezione Peter Mullin o museo dell'automobile Mullin, "Mullin Automotive Museo" di storia naturale, è uno dei dieci più importanti musei di automobili di collezione rara di prestigio del mondo " temple dell'alta moda automobile " , con la collezione automobile di Ralph Lauren, fonda nel 2010 ad Oxnard in California per il miliardario americano Peter Mullin. È dedicato interamente alle automobili francesi del periodo Arte déco degli anni 1920 e 1930, con più di cento modelli esposti rifiniscono stato ne di ristorazione, con una predilezione per Bugatti.

     

    Source: Wikipedia

Webmaster © Robin Mompach 2008